sabato 19 agosto 2017

Serie tv: inizia il conto alla rovescia!

La pausa estiva delle varie (millemila) serie tv che seguo ancora non è finita e già sono qua a tener d'occhio i vari coundownd segnalati dal mio fidato Tv show time.
Devo ammettere che quando arriva l'estate un pochino mi manca il depennare i miei 4/5 episodi praticamente tutti i giorni ma la stagione autunnale si avvicina ed io sono già qua a mettermi le mani nei capelli. E' il caso che inizi a darmi una regolata.


Vediamo un po' cosa mi aspetta nei prossimi mesi (escludendo quelle in corso ora):
27.08 Victoria 02x01: la prima stagione mi affascinò tantissimo anche se è durata troppo poco a mio avviso. Davvero curiosa di vedere come prosegue la storia!

05.09 American Horror Story 07x01: come per le precedenti anche questa nuova stagione tratterà una nuova trama e chi di voi alla lettura ne è riuscito/a a captare il filone m'illumini, perché io proprio non riesco ad arrivarci.

10.09 Outlander 03x01: sto leggendo giusto in questo periodo Il cerchio di pietre, la prima parte del terzo libro che darà vita alla terza stagione e sono pure indietro come i somari. Quello che sto leggendo mi sta piacendo molto e sono proprio curiosa di vederne la trasposizione, spero solo di muovermi perchè almeno finchè non ho finito la prima parte, non guarderò nulla.

13.09 Card Captor Sakura 04x01: precisamente l'episodio speciale con il finale vero e proprio del manga in vista della nuova serie anime che inizierà a Gennaio. Non sapete di cosa sto parlando? Guardate il trailer!

28.09 Gotham 04x01: mamma mia che finale quello della terza, ho un hype davvero alto per questa quarta stagione. Gotham è una di quelle serie che, a mio avviso, più vanno avanti più migliorano a differenza di tante altre la cui curva di apprezzamento, invece, procede in senso opposto.

30.09 Digimon Adventure Tri 05x01-02-03-04 alias il quinto film. Per di più io sono un sacco indietro con la visione delle varie parti, devo assolutamente riprenderle!

02.10 Lucifer 03x01: dopo il finale della seconda stagione aspettavo davvero con grande ansia il seguito, sono successe un sacco di cose e voglio davvero vedere come procede il tutto.

06.10 Once upon a time 07x01: quando finii la sesta l'unica cosa che mi venne in mente da dire era "davvero un perfetto finale per il ciclo di storia, che senso ha andare avanti?". Ho visto il trailer del comicon qualche tempo fa e devo dire che, nonostante i miei continui dubbie poche certezze, sono curiosa di vedere cosa ne verrà fuori, sperando che tutto questo non vada a rovinare una delle mie serie tv preferite.

09.10 Supergirl 03x01: il finale di Supergirl, come quello di ogni maledetta serie targata CW, ha distrutto il mio povero cuoricino in mille pezzi per poi ricomporlo e spezzarlo di nuovo. Non so davvero cosa aspettarmi in questa stagione, spero solo in una qualche ritrovo fra Kara e Mon'el, tutto qua. Ah, vi prego: più cross-over fra i supereroi DC, GRAZIE!

10.10 The Flash 04x01: la terza stagione, nonostante mi sia piaciuta molto, presentava parecchi altri e bassi e troppe "ripetizioni" a mio avviso ed a tal proposito poteva valere lo stesso discorso fatto con Arrow: dimezzare è meglio che allungare.
          Dc's Legends of tomorrow 03x01: unica cosa che posso dire sulle Leggende è che spero sia divertente come le precedenti stagioni, anche perchè è una di quelle serie da cui non mi aspetto chissà cosa a carattere di trama, almeno rispetto alle sue varie parenti sopra e sotto citate.

11.10 Riverdale 02x01: la stagione precedente è stata una grande rivelazione per me, quando la iniziai non credetti minimamente che potesse piacermi così tanto. Ora, siamo sinceri, poteva tranquillamente essere una di quelle serie tv auto-conclusive ma hanno deciso di proseguire, vedremo come andrà sperando che non cada nel trash più totale perchè mi dispiacerebbe, e non poco.

12.10 Supernatural 13x01: che dire di Supernatural se non "ma non è ancora arrivata l'ora di chiuderla?". Per quanto io ami questa serie, le sue storie ed il suo personaggi, dopo un po' si arriva ad un punto in cui s'iniziano a vedere le tirate di trama e l'inserimento di quei stereotipi messi sono per far felici i fan. La guarderò, ovvio che lo farò, ma con la speranza che presto veda il suo epilogo.
          Arrow 06x01: la quinta stagione non mi aveva soddisfatta granché, anzi. Sicuramente il finale è           stato un totale WTF ma devo ammettere che trovarmi davanti diciannove episodi noiosissimi               ed a soli quattro belli, un pochino mi ha demoralizzata. Spero che con questa sesta non vadano           a peggiorare e, nel caso, se necessario, la dimezzino pure.

27.10 Stranger Things S2 (Netflix): qua davvero non ho nulla da dire se non guardatevi il trailer e morite assieme a me in attesa della data di rilascio!


Si insomma, come prevedevo, il nulla ed ancora mi devo informare bene su cosa inizierà di nuovo fra programmazione americana e Netflix, contando che alcune già fanno parte della mia lista di cose da vedere (Marvel's Inhumans e la serie anime The Ancient Magus Bride).

Dico solo questo: a i u t o. Non ce la farò mai.


Voi come siete messi a serie tv? Ne seguite troppe come la sottoscritta oppure avete più ritegno di me? Fatemi sapere!

Alla prossima
Valentina



venerdì 18 agosto 2017

Recensione "La figlia di Odino" di Siri Pattersen

Cosa c'è di meglio, in un'estate terribilmente calda come questa, di una bella storia fantasy dove miti e leggende nordiche ti prendono per mano e ti trasportano all'interno di un mondo nuovo, dove creature particolari vivono la loro vita fra quotidianità e paura del diverso?
Prezzo: 21,00 €
Data uscita: 08.06.2017
Formato: Rigida
La figlia di Odino è il primo libro della trilogia "Raven Rings" scritta da Siri Pattersen, autrice norvegese da poco approdata in Italia grazie a Multiplayer edizioni (che ringrazio già da ora per la copia cartacea del romanzo) e di cui presto, se ho ben capito, avremo anche i seguiti.

La nostra vicenda si svolge a Ymslanda, Hirka ha quindici inverni e non sempre riesce a sentire vero il suo appartenere a quel luogo. Passa le sue giornate fra l'aiutare il padre a vendere erbe medicinali e l'esercitarsi per l'evento più importante dell'anno e che caratterizzerà non poco la sua vita e quella dei suoi coetanei: il Rito.
Quando si dice che un qualcosa di normale per noi risulta essere anormale per altri non sempre si dice una bugia, infatti una cosa molto importante la differenzia dal resto delle persone che la circondano, non ha la coda e questo dettaglio, molto spesso, la porterà a sentirsi osservata e "chiacchierata" da tutti. "Hirka la senzacoda", ecco come verrà spesso additata.

"Dunque le cose stavano proprio così. Era una creatura menomata che non era in grado di evocare. Era cieca di fronte al Dono. Le era stato negato ciò che tutti gli altri avevano. Era priva del Dono. E anche della coda."

Fra gli abitanti di questo mondo vige un'antica storia sui Figli di Odino (conosciuti anche come "il marciume") e sugli Orbi, creature antiche e malvagie che potrebbero tornare da un momento all'altro e portare alla distruzione del mondo attualmente conosciuto. Hirka ancora non lo sa ma in realtà lei è proprio una Figlia di Odino e nel momento in cui ne verrà a conoscenza, la sua vita cambierà totalmente.

Quello che ci troviamo davanti, durante la lettura, è un testo in totale stile fantasy classico dove il viaggio ed il percorso di scoperta e di accettazione di se stessi la fanno da padroni all'interno della trama non senza quel tocco di avventura ed ostacoli vari che non guastano mai. Se fra voi lettori è presente qualche amante di GDR, sicuramente si sentirà a casa fra le pagine di questo libro, il modus operandi non vi risulterà nuovo, anzi a me ha dato spesso la sensazione di trovarmi di fronte ad una sessione di Dungeons & Dragons.
Se c'è una cosa che ho davvero apprezzato all'interno di tutto il pacchetto è sicuramente il mondo creato da Siri Pattersen. Avete presente quello stile alla Martin molto dettagliato, spesso quasi troppo, e totalmente prolisso ma che, nonostante tutto, riesce ad avvolgerti ed a farti vivere e vedere in prima persona quello che stai leggendo? Montagne innevate e ricoperte da vaste e fitte foreste, abitazioni in legno lungo le vie, locande rumorose dove solo un invitante profumo di carne e/o zuppa riesce a ridarti vigore dopo un lungo viaggio, città maestose con immensi palazzi all'orizzonte. Ecco, è quello che troverete fra le pagine di questo libro.

Anche i personaggi sono un grandissimo punto di forza a partire proprio da Hirka, la nostra protagonista. Leggendo storie di questo tipo, normalmente, si è abituati ad approcciarsi a creature particolari e soprattutto con abilità particolari (magia, combattimento, ecc...), qua non è così. Hirka, nonostante il suo essere anormale in quella che per noi risulta essere la normalità, è una persona come tante e non possiede particolari qualità (tranne i suoi capelli di un rosso fiammante e la coda mancante, ovviamente). Ha vissuto nella menzogna per tutta la sua vita e nel momento in cui la verità le verrà rivelata tutto il mondo, già abbastanza negativo per lei, le crollerà definitivamente addosso e la porterà a fuggire lontano, a volersi nascondere da tutto e da tutti, in particolare dal Consiglio e da Rime, il protagonista maschile della vicenda. Lui ed Hirka, nonostante i pochi anni di differenza, hanno passato gran parte della loro infanzia e si sono allenati assieme, si conoscono da tanto ma allo stesso tempo non si conoscono totalmente. Rime ha vissuto un'infanzia dolorosa, dovuta in primo luogo dalla morte di entrambi i suoi genitori ed in secondo luogo dalla consapevolezza della vita che lo aspetterà una volta cresciuto e pronto per prendere il posto della nonna all'interno del Consiglio, ruolo che non vede per nulla adatto a se stesso.
I personaggi ovviamente non si fermano ai nostri due protagonisti, in realtà sono tanti ed ognuno diverso dall'altro e si muovono alla perfezione fra i fili della loro storia e di quella che li circonda.

Un libro davvero avvincente, per nulla banale e scontato che porterà te lettore a vivere, fra le sue pagine, mille avventure da cui sarà doloroso staccarsi una volta giunti alla "fine" del viaggio.


Notizia degli ultimi giorni: Siri Pattersen sarà presente come ospite della casa editrice al Lucca Comics & Games 2017! Per maggiori info leggete qua.
Sono riuscita ad incuriosirvi un pochino? Avete letto questo libro? Già conoscevate la saga? Fatemi sapere.

Alla prossima.
Valentina

giovedì 17 agosto 2017

Libri che (probabilmente) non leggerò mai TAG

Era un po' che avevo in cantiere la voglia di fare questo tag che ha parecchio spopolato nella book community di Youtube (immagino anche qua fra i blog) ma non mi decidevo mai a registraro. Non saprei dire perchè o per come ma rimandavo sempre. Oggi ci siamo, è il giorno.

1. Un libro molto famoso che non sei interessato a leggere. Ci sono due titoli in particolare che al momento non rientrano all'interno della mia TBR più prossima: Le ragazze di Emma Cline e la saga de Il trono di ghiaccio di Sarah J. Mass. Non è detto che in futuro io non provi ad approcciarmici ma attualmente li vedo troppo spesso in giro e mi è un po' passata la voglia. So che in tanti ritengono che il dire "non leggo un libro perchè troppo pubblicizzato o troppo nominato" essere una motivazione superficiale ma io non la vedo così, dopotutto state parlando con colei che ha letto Hunger Games, con la sua calma, eoni dopo tutto il resto del mondo, quindi...


2. Una serie di libri che non comincerai/finirai. Non ho serie che non comincerò, o almeno non adesso. Ce ne sono alcune che attirano parecchio la mia attenzione ma che non ritengo essere particolarmente urgenti, ecco (e poi ne ho ancora troppe da portare a termine). A parte la sopra citata Il trono di ghiaccio, una saga che ho iniziato anni fa, che ho molto apprezzato col primo volume ma che con gli anni ha visto il mio interesse andare scemando radicalmente è quella de La chimera di Praga di Laini Taylor. Mi avevano molto affascinata il modo di scrivere dell'autrice e tutto quello che aveva creato dietro la storia, la trovavo (e la trovo tutt'ora) molto particolare ed originale ma la serie è rimasta bloccata per troppi anni prima dell'arrivo del terzo ed ultimo volume della saga.


3. Un classico che semplicemente non ti interessa. Anche qua, non ho un vero e proprio classico che non m'interessa perchè in fin dei conti sono libri che prima o poi coi miei tempi leggerò. Se dovessi citarne uno direi I promessi sposi di Manzoni che per quanto l'abbia studiato a scuola (e mi abbia fatto portare a casa un bel nove) e quindi io sappia di cosa stiamo parlando, non ho intenzione, al momento, di riprenderlo in mano per leggerlo integralmente. Stesso discorso vale per Il barone rampante ed il Visconte dimezzato di Calvino. Io amo Calvino ma questi due testi me li fecero leggere come letture obbligatorie alle scuole medie e non riuscii proprio a farmeli piacere. Mi piacerebbe prima o poi rileggerli da adulta, e completare la "Trilogia degli antenati" con Il cavaliere inesistente, ma per ora bypasso con piacere.

 

4. Generi letterari che non leggi mai. Se mi seguite sul canale e qua sul blog da un po', sarete sicuramente a conoscenza del mio essere una lettrice totalmente onnivora. Non ho generi che non leggerò mai, ma ho generi che leggo raramente o poco rispetto ad altri: libri a carattere politico/attuale (non mi piace la politica ma se l'argomento m'interessa faccio un'eccezione) ed i romance puri (non li sdegno ma leggo già abbastanza manga shōjo quindi compenso così).

5. Un libro che probabilmente non leggerai mai. Non saprei proprio.

E voi cos'avreste risposto? C'è qualche libro/saga che non attira la vostra attenzione o che non leggerete mai? Fatemi sapere.

Alla prossima.
Valentina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...